Orto/Giardino

E tu come “tratti” le tue piante?

Anche se ci troviamo in piena stagione invernale, e sulle nostre piante da frutto ormai non troviamo più alcuna traccia delle foglie, non dobbiamo ignorarle o trascurarle.

Infatti è proprio durante i mesi “freddi”che dobbiamo preoccuparci di curare, o meglio prevenire le malattie e migliorare le caratteristiche dei nostri frutteti.

TRATTAMENTI FISIOSANITARI DA EFFETTUARE A RIPOSO VEGETATIVO:

In inverno è buona pratica agricola effettuare dei trattamenti anticrittogamici, ovvero a base di Rame e Zolfo Bio, proprio per prevenire la proliferazione di inoculi fungini come: Bolla della pesca, Corineo, Manilia, Ticchiatura del melo, ed altri funghi che potrebbero causare cancri del legno.

Questi trattamenti vengono effettuati sugli alberi ed arbusti caducifoglia (quelli che perdono le foglie) ed in particolare su tutti i fruttiferi, sulla vite, sui piccoli frutti, sulle rose e sugli arbusti ornamentali.

Molte di queste piante sono cuprosensibili: cioè non tollerano l’irrorazione di sali di rame a concentrazione elevata sulle foglie, così il trattamento invernale consente di difenderle per lungo periodo dalle malattie fungine, oltre ad apportare microelementi e disinfettare ferite da potature o maltelpo.

Tuttavia in questo periodo sono consigliati anche dei trattamenti insetticidi, come l’olio minerale bio, che permettono di combattere meglio alcuni parassiti, le loro uovae e le larve che si riparano sotto la corteccia per svernare in primavera, come la cocciniglia, ragnetto rosso ecc…

La miscela insetticida e anticrittogamico può essere distribuita tramite una pompa a spalla manuele o con un atomizzatore elettrico. La cosa importante è che la miscela negli interstizi della corteccia e nelle perule delle gemme, affinchè il prodotto abbia la sua massima efficacia.

Nonostante questi trattamenti non abbiano effetti visibili nell’immediato, sono molto importanti per salvaguardare in primis le piante stesse e per garantirci un raccolto futuro più sano.

 

D. Severini                                                                                                                                                          Perito agrario